header_rifugio

Snow

La Marmolada è il paradiso per gli appassionati di sci e di snowboard, sia per il paesaggio unico, che per la qualità e quantità di neve che rappresentano le condizioni ideali per praticare il freeriding e lo skitouring. La lenta risalita con i bidoncini (600m dislivello) permette di ammirare il panorama e la qualità della neve, che si mantiene buona fino a maggio, lo ha reso un punto di incontro per numerosi freeriders delle Dolomiti. Al di fuori dei comprensori affollatissimi e rifugi a self-service esistono piccole realtà non collegate ai grandi e famosi caroselli che possono regalare atmosfere uniche: Pian dei Fiacconi è una di queste!
Scopri i percorsi!

la-grande-classica-del-fuoripista

L’itinerario fuoripista Lydia è il più conosciuto e frequentato fuoripista della Marmolada. La sua pendenza costante e mai eccessiva, la sua bellezza e lunghezza (fino a 1200m dislivello), le sue varianti lo rendono uno dei più interessanti itinerari non solo della Marmolada ma di tutte le Dolomiti.
La Lydia si prende dall’uscita della Funivia della Marmolada e si punta dritti verso il rifugio Pian dei Fiacconi. La prima parte della Lydia va fatta con molta attenzione in quanto corre sul ghiacciaio della Marmolada terreno che può presentare crepacci e neve difficile. Da non sottovalutare nemmeno il pericolo valanghe.
Ampi spazi aperti con pendenza perfetta corrono per diverse centinaia di metri fino ad incontrare i primi “sali scendi”. Da qui è possibile scendere fino al rifugio Pian dei Fiacconi e proseguire per una moltitudine di varianti: sotto bidonvia, vallone del Col dei Bousc oppure tenersi sulla destra e sciare vista diga.

webdesign by ego