header_rifugio

Ice

La Marmolada rappresenta quanto di meglio escursionisti, alpinisti e scialpinisti, possano desiderare.

La Marmolada è collocata al centro delle Dolomiti e rappresenta l’unico ghiacciaio significativo. Dalla vetta più alta delle Dolomiti, salendo per la via normale o per la cresta ovest, lo spettacolo naturale di cui godrete sarà senza eguali.
Scopri i percorsi!

via-normale

La salita parte dal rifugio Pian dei Fiaconi e si svolge lungo un percorso alpinisticamente completo. Si sale in direzione Sud su sentiero roccioso fino a raggiungere i piedi del ghiacciaio (seguire ometti), da qui, con attrezzatura da ghiacciaio, si supera la prima rampa di ghiaccio (30°), per proseguire dritto su pendio quasi pianeggiante fino a risalire la seconda rampa mantenendosi una cinquantina di metri al di sotto della parete rocciosa di Punta Rocca, prestando attenzione ai crepacci. Quando il ghiacciaio spiana per la seconda volta si attraversa in direzione sud-ovest dirigendosi verso la parete rocciosa (esposizione est) sotto la cresta di neve di punta Penia dove si intravede un canalino attrezzato con cavo d’acciaio (crepaccio terminale). Proseguire salendo il canalino (100 m) fino a giungere la cresta sommitale e seguire la “Schena de mul” fino alla cima con evidente croce. Cento metri a ovest dalla cima, lungo la cresta, si trova il rifugio Punta Penia. Discesa: lungo la via di salita o lungo via ferrata cresta ovest (vedi relazione salita via ferrata cresta ovest).

Sentiero. Traccia su ghiacciaio                                          
Difficoltà. EEA / PD
Punto di Partenza. Rifugio Pian dei Fiacconi (2626 m)                
Versante salita. N
Dislivello salita. 700 m                                                          
Tempo percorrenza salita. 2,30/3,00 h
Tempo discesa. 1,30 h
Cartografia. Tabacco N.06 Val di Fassa; 4 Land Tavola N.133
Attrezzatura. scarponi, caschetto, imbracatura, Kit ferrata, corda 30 m., piccozza, 2 chiodi da ghiaccio, ramponi.

cresta_ovest

L’escursione parte dal rifugio Pian dei Fiacconi abbassandosi subito di 50 metri nella piana al di sotto del rifugio. Si intercetta il sentiero N° 606 seguendolo in direzione ovest (evidenti ometti); si prosegue per circa 30-40 minuti quasi in piano fino a oltrepassare un evidente sperone roccioso dove il sentiero svolta decisamente a sinistra (direzione Sud) cominciando a salire verso la forcella Marmolada. Inizialmente su sentiero roccioso e poi su ghiacciaio si raggiunge l’attacco della ferrata (100 metri sotto la verticale della forcella). Da qui, con set da ferrata, seguire l’itinerario in salita marcatamente segnato con fittoni, scalette e cavi d’acciaio che si svolge per lo più lungo la cresta con un panorama mozzafiato sulla val di Contrin, fino a raggiungere la vetta. (Rifugio Punta Penia 100 metri prima della vetta).
Discesa: lungo la via di salita o lungo la via normale su ghiacciaio (vedi relazione Salita Via normale).

Possibilità di prenotare una guida alpina presso il rifugio Pian dei Fiacconi (tel. 3281218738)
Pernottamento rifugio Pian dei Fiacconi.


Sentiero. Traccia su ghiacciaio + via ferrata                       
Difficoltà. EEA / PD
Punto di Partenza. Rifugio Pian dei Fiacconi (2626 m)      
Versante salita. N + cresta ovest
Dislivello salita. 700 m                                                       
Tempo percorrenza salita. 3,30/4,00 h
Tempo discesa 1,30 h (via normale)
Cartografia. Tabacco N.06 Val di Fassa; 4 Land Tavola N.133
Attrezzatura scarponi, caschetto, imbracatura, set da ferrata, corda 30 m., piccozza, 2 chiodi da ghiaccio, ramponi.

webdesign by ego